CARLO CROCE PRESIDENTE ISAF E A RIO 2016 IL WINDSURF

Post 37 of 76
ISAF

Sabato al Royal Marine Hotel di Dun Laoghaire, in Irlanda, durante l’Assemblea Generale dell’ISAF Annual Conference Carlo Croce, attuale Presidente della FIV, è stato eletto Presidente dell’International Sailing Federation per il quadriennio 2013-2016. Eletti anche i 7 Vice-Presidenti. Nel pomeriggio ribaltata poi la decisione di Stresa: il windsurf sarà presente alle Olimpiadi di Rio 2016.

In Assemblea Generale presenti 106 nazioni con 114 votanti incluso il Presidente e i Vicepresidenti attuali. Sua Maestà Re Costantino di Grecia ha presieduto al voto in qualità di Chairman dell’ Election Committee. Il Vietnam ed il Kosovo sono entrate a far parte della famiglia dei Member National Authorities ISAF.

Alle 18 ore italiane sono iniziate le votazioni per il Presidente e Vice-Presidenti. Candidati alla Presidenza Carlo Croce (ITA), David Kellett (AUS), Eric Tulla (PUR). Non avendo raggiunto la maggioranza assoluta al primo turno si è proceduto al ballottaggio tra Carlo Croce e il portoricano Eric Tulla. La vittoria è andata a Carlo Croce che presiederà la federazione velica mondiale per il prossimo quadriennio olimpico.

Eletti anche i sette Vice-Presidenti: Quanhai Li (CHN), Chris Atkins (GBR), Gary Jobson (USA), Scott Perry (URU), George Andreadis (GRE), Adrienne Greenwood (NZL) e Nazli Imre (TUR).

Prima delle votazioni l’italiano Alberto Predieri aveva ritirato la sua candidatura all’ufficio di Vice-Presidenza.

Nel tardo pomeriggio come detto, l’Assemblea Generale aveva deliberato il reintegro della classe RS:X come disciplina olimpica per Rio 2016 al posto del Kitesurf, ribaltando la decisione di Stresa nel maggio 2012 e quella del Consiglio ISAF di ieri di non riaprire la pratica.

Questa la dichiarazione di Alessandra Sensini in merito alla presenza dell’RS:X a Rio: “Sono felice che il windsurf abbia riottenuto il suo posto alle Olimpiadi, ma non mi sento di festeggiare. La battaglia fra kite e windsurf non è una battaglia che abbiamo voluto né dall’una né dall’altra parte. Per questo non mi sento di festeggiare: fino in fondo eravamo seduti uno accanto all’altro, facciamo parte della stessa famiglia e anche il Kite ha le carte in regola per essere presente alle Olimpiadi con una medaglia. Al MidYear meeting era stata una votazione vicinissima e nel frattempo si è capito che non erano state raccolte tutte le informazioni utili. Molte nazioni hanno chiesto di riaprire la pratica e al Council hanno votato a favore ben 28 MNAs: certo non era stato raggiunto il 75% ma la maggioranza sì (51,3%). Il Kite ha fatto veramente grandi passi avanti e insieme dobbiamo essere presenti alle Olimpiadi del 2020.”

Ecco le classi presenti alle Olimpiadi di Rio 2016:
Men’s Board -RS:X
Women’s Board – RS:X
Men’s One Person Dinghy – Laser
Women’s One Person Dinghy – Laser Radial
Men’s 2nd One Person Dinghy – Finn
Men’s Skiff – 49er
Women’s Skiff – 49erFX
Men’s Two Person Dinghy – 470
Women’s Two Person Dinghy – 470
Mixed Two Person Multihull – Nacra 17

Approvati anche i “core events” per i Giochi del 2020, ovvero quelle classi già sicure dello status olimpico per i prossimi 8 anni: Men’s One Person Dinghy – Laser; Women’s One Person Dinghy – Laser Radial; Men’s Skiff – 49er;Women’s Skiff – 49erFX.

Nominati gli International Race Officer con il rinnovo della carica per 4 anni degli italiani Claudio Alessandrello e Pierluigi De Luise. Tra i giudici internazionali rinnovata la carica per 2 anni per Roberto Armellin, Pasquale Teri e Franco Sartori, e per 4 anni per Riccardo Antoni, Bernardo Camboni, Fabio Donadono, Tullio Giraldi, Giuseppe Lallai, Mauro Marussi, Roberto Pedriali, e Alfredo Ricci.
Tra gli stazzatori internazionali (International Measurer) prima nomina per Egidio Babbi (Melges 24), rinnovo di 2 anni per Giorgio Bazzini (FD) e rinnovo di 4 anni August Atz (FJ), Ugo Brivio (A Catamaran) e Giorgio Morabito (470).

Tra gli International Umpire la carica di Gianni Restano Cassulini è stata rinnovata di quattro anni.

Tra le decisioni di sabato, la conferma che la 2013 ISAF Annual Conference si svolgerà a Muscat, in Oman, dal 7 al 16 novembre. All’Oman sono stati anche assegnati anche gli ISAF Youth Worlds del 2016. Da segnalare anche lo status a classe internazionale ISAF per le classi Melges 20, J111, Swan 60 e RS100.

Menu

Facebook